Fr. Jorge Torres: Vocazioni negli Stati Uniti

Mar 25, 2024

La missione del Segretariato per il Clero, la Vita Consacrata e le Vocazioni e Serra vanno di pari passo. A volte è più vicino di quanto ognuno di noi possa riconoscere.

Uno degli obiettivi è quello di aumentare le vocazioni multiculturali, e lavoriamo con diaconi e sacerdoti di varie etnie.

Negli anni ’60 eravamo al nostro apice, non solo per le iscrizioni al seminario, ma anche per la vita consacrata. Molte volte le persone dicono: “Non è più come una volta. Non abbiamo più un prete come bibliotecario” – sai, cose a cui oggi non penseremmo mai – “Non abbiamo più un prete come allenatore della squadra di basket”. A quel tempo, i vescovi stavano solo cercando di capire cosa fare con tutti loro.

Non ci sono atei in una trincea, capisci? Abbiamo avuto la guerra mondiale. Le persone pregavano e sentivano una chiamata al sacerdozio. A poco a poco, la situazione si è assottigliata.

In questo momento, la linea è stabile. Potrebbe essere più alto? Di sicuro. Ma stiamo tenendo duro. Ci sono delle sfide, ma abbiamo anche la virtù teologale della speranza. La maggior parte dei seminaristi sono in teologia, l’89% di loro. Molte diocesi e persino comunità religiose si stanno muovendo verso l’accettazione di coloro che hanno già frequentato l’università. Dicono che è più esperienza di vita, e anche alcune comunità religiose ora dicono, non solo l’università, ma abbiamo bisogno di vedere che hai lavorato, pagato le bollette, ottenuto un’istruzione, tutte queste varie cose.

Ci sono molte scuole di pensiero su questo argomento. Parlo con padre Kelly, presidente dell’Associazione Nazionale dei Seminari Cattolici. Anche se non ha frequentato un seminario universitario, ne è un incredibile sostenitore, credendo che qualcuno che ha 17 anni ed è pronto a dare la sua vita al Signore dovrebbe avere l’opportunità. Dice spesso alle persone: “Non sono un prodotto di questo sistema, ma ora lavoro all’interno di esso e ne vedo la bellezza. Vedo la bellezza di poter andare in cappella il venerdì sera invece di andare alla festa della confraternita locale”.

Uno dei cambiamenti che abbiamo attuato l’anno scorso, guidato da padre Luke, riguarda la nostra collaborazione con il CARA, che conduce studi sulle vocazioni sacerdotali e religiose. Ora ci forniscono proiezioni, comprese le potenziali tendenze con un margine più o meno. Per i programmi universitari, che comprendono il 4% di tutti i seminaristi a livello nazionale, la tendenza dovrebbe rimanere relativamente stabile, fluttuando di più o meno uno fino al 2028.

CARA prevede che la rappresentanza ispanica, che attualmente è al 17%, aumenterà gradualmente fino a quasi il 30% nei prossimi anni, man mano che il loro numero continuerà a crescere. Ciò rispecchia le tendenze osservate in vari settori, come quello militare. Le persone trovano un modo per perseguire ciò di cui hanno bisogno, il che porta a riflettere sull’attuale demografia della Chiesa. L’aumento della rappresentanza ispanica significa che i sacerdoti provenienti da contesti diversi saranno più comuni, favorendo potenzialmente legami più forti tra il clero e le congregazioni.

In un recente incontro dell’Associazione Nazionale delle Scuole Teologiche Cattoliche, abbiamo discusso dell’importanza della diversità culturale all’interno dei seminari. Questo dialogo è scaturito da fruttuose discussioni avviate da Mons. Bo in un precedente incontro. Comprendere e abbracciare le differenze culturali arricchisce la nostra esperienza comune e rafforza la nostra capacità di prenderci cura gli uni degli altri.

Passando alla distribuzione etnica delle ordinazioni, osserviamo fluttuazioni ma stabilità complessiva. Si tratta di una benedizione, considerando le sfide affrontate da altri paesi sviluppati. Dovremmo essere grati per questa tendenza, riconoscendo coloro che rispondono alla loro chiamata con un sonoro “Sì!”

Ho sempre amato la scienza e ho studiato microbiologia prima di unirmi alla mia comunità. Fede e ragione, scienza e religione, vanno insieme. Ero qui al St. John Vianney Seminary. Per quelli di voi che non lo sanno, sono un sacerdote della diocesi di Orlando. Sono andato a scuola qui a St. John Vianney, e ricordo ancora nel 1998 quando San Giovanni Paolo II ha rilasciato Fides et Ratio, la fede e la ragione. Allora, Padre Nunan, ora il mio vescovo, il vescovo Nunan, convocò una conferenza e disse che dovevamo discutere di questo documento, che fede e ragione vanno insieme.

Quando fanno gli studi sulle persone che lasciano la fede, diciamo sempre che succede all’università o in età adulta. La sfida è che a volte succede in terza e quarta elementare. E la ragione è che vedono ciò che la chiesa insegna e ciò che il mondo sta dicendo, e pensano che ciò che sentono in chiesa sia una favola, e ciò che imparano a scuola è scientifico. È molto importante insegnare ai bambini che la fede e la ragione vanno di pari passo e dare l’esempio. Cominciano a dire: “Questa persona sta venendo in chiesa. Se sono inginocchiati davanti al Santissimo Sacramento, che cosa sanno?”

Anni fa, i sacerdoti non erano i più incoraggianti quando si trattava di vocazioni, il 63% di coloro che hanno partecipato a una recente classe di ordinazione ha detto che un sacerdote li ha incoraggiati. Alcuni anni fa non era così. E così, sapete, i vescovi ne hanno discusso e la NCDVD ha sviluppato un modo per formare i sacerdoti su come incoraggiare. E quindi questo è un passo enorme. Ma le persone vengono ancora scoraggiate dalla famiglia, dagli amici e dai colleghi quando pensano a una vocazione sacerdotale o religiosa. Succede.

È buffo, nessuno è più arrabbiato per il celibato o la castità, delle persone che non vivono è come se fossero preoccupati che sia contagioso. Quindi, sai, entravo al supermercato con il mio collare romano per prendere un po’ di latte, e la gente diceva: “Oh, è qui, cosa potrebbe succedere?” Sta costringendo tutti, me compreso, a tenere gli occhi in cielo perché il sacerdote, il consacrato e la consacrata, vivono qui come noi vivremo in cielo.

Il nostro compito non è quello di convincere le persone a diventare sacerdoti e religiosi, ma solo di invitare le persone a vedere, a sperimentare. È rassicurante vedere una percentuale significativa di sacerdoti e religiosi che cita l’incoraggiamento dei sacerdoti come fattore motivante. Ciò riflette un cambiamento positivo, poiché i membri del clero sono sempre più formati per fornire sostegno e guida ai potenziali candidati.

Tuttavia, ci sono anche fonti di scoraggiamento, spesso derivanti da pressioni familiari o sociali. Ciononostante, è essenziale rimanere saldi nel nostro impegno per la promozione vocazionale.

Mentre riflettiamo sul cammino verso il sacerdozio o la vita consacrata, è fondamentale ricordare che gli inviti possono avere un impatto profondo.

Grazie a tutti per quello che siete.

~Fr. Jorge Torres, Direttore Esecutivo, CCLV
19 gennaio 2024, Serra Rally Miami

Resources

كيف نما نادي ميامي سيرا أضعافا مضاعفة

كيف نما نادي ميامي سيرا أضعافا مضاعفة

إنهم يسمونها معجزة ميامي. شهد نادي سيرا في ميامي مؤخرا زيادة قياسية في العضوية بفضل الجهود المتضافرة والمتعمدة للغاية في حملة العضوية. انتقل النادي من 9 أعضاء إلى 130 في غضون أشهر ، وقال سيرانس الذي سهل الحملة إن الاتصال الشخصي هو المفتاح. فيما يلي خمسة عناصر رئيسية...

Come and See: We are All Called to Vocation

Come and See: We are All Called to Vocation

Cardinal Luis Antonio Tagle of Manila at the 80th Serra International Convention, Chiang Mai, Thailand, June 23, 2023 Our convention is a good time to reflect on the reality of vocation in the life...

The Communion of Vocations

The Communion of Vocations

Cardinal Marc Armand Ouellet at the 80th Serra International Convention, Chiang Mai, Thailand, June 23, 2023 My heartfelt thanks to Serra International for inviting me to celebrate its 70th founding...

Basilian Seminarians in Mexico

Basilian Seminarians in Mexico

An Unforgettable Trip Made Possible by International Cooperation among Serrans When a group of Basilian seminarians recently went on retreat in Mexico, several Serra Clubs came together and offered...

A Year of New Growth in 2023

A Year of New Growth in 2023

Given by Greg Schwietz at the Chiang Mai, Thailand, Serra Convention, June 22, 2023   Your Eminences, your Excellencies, Reverend Fathers, Sisters, Serrans and guests; Thank you for the...

An inviting Gift: Serra Invitation Coin

An inviting Gift: Serra Invitation Coin

For many priests, invitation was a key factor in entering the seminary —being personally asked to consider a priestly vocation. When Cardinal Thomas Christopher Collins addressed Serrans at their...

A Vision for the Year Ahead

A Vision for the Year Ahead

New Serra International President Kurt Metyko’s speech at the 2023 Convention... Your Eminences, your Excellencies, Reverend Fathers, Sisters, Brothers, fellow Serrans and guests: First, I would...

What is a Culture of Vocations?

What is a Culture of Vocations?

We use this term a lot in Serra. Creating a Culture of Vocations in parishes and dioceses is our primary strategy to achieve our Serra mission. But what does it mean? How do we know we have achieved...

Serrans Celebrate 75th Anniversary

Serrans Celebrate 75th Anniversary

By Fr. Ken Schuckman - Diocese of Wichita The Downtown Serra Club of Wichita will commemorate its 75th anniversary as a club of Serra International Thursday, March 9. In preparation for the event,...

Serra Meets: Meeting Recap

Serra Meets: Meeting Recap

At the most recent Serra Meets session, Mother Clare Matthiass, Franciscan Sisters of the Renewal (CFR), discussed her charming children’s book, The Unsolvable Problem, which introduces young...

Who is at the Center of Your Prayer?

Who is at the Center of Your Prayer?

Today's Readings The parable of the Pharisee and the tax collector going to the temple to pray was a way for Jesus to show that merely following the rules and going through the motions of...

Actions Speak Louder Than Words

Actions Speak Louder Than Words

Today's readings While many difficult decisions as well as physically and emotionally challenging acts were achieved by St. Joseph, the earthly foster-father of Jesus, he has not one speaking line...

Are You a Comfortable Catholic?

Are You a Comfortable Catholic?

Today's readings In today’s Gospel, the mother of two of Jesus’ disciples recognizes His greatness and authority. She asks Him to command her sons to sit at His right and left hand – presumably, in...

To Know Mercy

To Know Mercy

Today's Readings Throughout his ministry, Jesus urges us to strive for perfection, especially in our capacity to love and to forgive. The reason for this is simple: we fail. A lot. We make mistakes,...

The Spiritual Works of Mercy

The Spiritual Works of Mercy

Today's Readings In today’s Gospel, Jesus teaches how to pray. We call it the “Lord’s Prayer” and it covers just about everything one needs – for oneself. Still, there is prayer for others – for...