Mons. Wenski: la mancanza di vocazioni indica una crisi di fede nel mondo occidentale

Mar 25, 2024

Si parla molto della crisi delle vocazioni al sacerdozio. E qui negli Stati Uniti, siamo giustamente preoccupati, dato che i nostri sacerdoti stanno invecchiando e le ordinazioni continuano ad essere troppo poche. Qui nell’arcidiocesi di Miami abbiamo un buon numero di sacerdoti che servono come pastori che hanno più di 70 anni e diversi che hanno più di 80 anni. Grazie a Dio per loro, ma chi si metterà nei loro panni? Questa domanda tiene svegli i vescovi la notte, anche se qui nell’arcidiocesi di Miami sono un po’ orgoglioso del fatto che ci siano quasi 60 giovani che studiano per diventare sacerdoti per il servizio di questa Chiesa locale. Ci vorranno circa dieci anni dall’inizio alla fine perché diventino sacerdoti – quindi in 10 anni potremmo avere quasi 60 sacerdoti (non tutti persevereranno), ma quei 70 e 80 anni saranno fuori per pascolare a quel punto.

Ma mentre il numero dei seminaristi è cresciuto qui a Miami, non possiamo negare che c’è una crisi. Perché? I giovani americani di oggi, molti dei quali hanno subito le conseguenze del divorzio dei loro genitori, temono di prendere impegni a lungo termine. Questa paura di correre rischi di fronte a un futuro apparentemente incerto spiega anche la crisi contemporanea del matrimonio oggi. In Occidente (Nord America ed Europa occidentale), i giovani intrappolati in una cultura di gratificazione immediata e di interessi effimeri non hanno fretta di sposarsi, tanto meno di entrare in un seminario o in un convento. Oggi negli Stati Uniti ci sono più adulti non sposati o non più sposati di quanti siano gli adulti sposati. Quindi, non ci mancano i seminaristi perché i giovani si affrettano a sposarsi.

Ma non lasciatevi spaventare o scoraggiare da queste statistiche. A livello globale, il numero totale dei seminaristi è oggi più alto di quanto non fosse nel 1978, quando Giovanni Paolo II divenne papa. Durante i quasi 27 anni del suo pontificato, ha ispirato molti giovani ad abbracciare la vocazione al sacerdozio o alla vita consacrata. Molti giovani sacerdoti che sono entusiasti di essere sacerdoti e servono con integrità si descrivono come sacerdoti di GPII. Molti di questi sacerdoti e religiose vi diranno che hanno scoperto la loro vocazione in occasione della Giornata Mondiale della Gioventù creata da Papa San Giovanni Paolo II.

San Giovanni Paolo II diceva nella Novo Milenio Ineunte: “… I giovani, quali che siano le loro possibili ambiguità, hanno un profondo anelito a quei valori autentici che trovano la loro pienezza in Cristo… Se Cristo si presenta ai giovani così com’è realmente, essi lo sperimentano come una risposta convincente e sanno accogliere il suo messaggio, anche quando è esigente e porta il segno della croce”. (NMI #9)

Una conoscenza superficiale di Cristo – frutto di una formazione religiosa inadeguata o difettosa – è un formidabile ostacolo alla promozione delle vocazioni. Tutto ciò che può favorire nei bambini e nei giovani l’autentica scoperta della persona di Gesù e del rapporto vitale con Lui, gioverà a suscitare vocazioni.

Le Giornate Mondiali della Gioventù – a livello globale – hanno fatto proprio questo quando Cristo è presentato “come è realmente”. Se lo facciamo, allora i giovani saranno in grado di sperimentare Gesù “come una risposta convincente”.

Che ci siano molte vocazioni in Polonia, o in Africa o in India è un segno di speranza. Che cosa faremmo senza quei sacerdoti nati all’estero che sono venuti qui in America per servirci? Ma è anche una sfida per noi che viviamo in quello che viene chiamato l’Occidente, dove il numero delle vocazioni deve ancora crescere in modo significativo. E uso la parola crescere deliberatamente, perché le vocazioni devono essere coltivate se si vuole che il numero cresca. E questo è un compito che spetta a tutta la comunità cattolica.

Di tanto in tanto, ricevo una lettera da qualche parrocchiano che si lamenta dell’accento del suo prete. Di solito rispondo esortando alla pazienza, ma a volte sono stato tentato di scrivere: “Signora, pensi ai genitori di questo sacerdote che gli hanno permesso di andare in seminario, di andare in una terra lontana, lontana da loro, solo per servirla. E perché? Perché quando i vostri figli erano piccoli, e se dicevano che stavano pensando al sacerdozio o alla vita religiosa, voi dicevate: ASSOLUTAMENTE NO.

Nonostante la saggezza convenzionale dica il contrario, la carenza di sacerdoti non è il risultato del celibato, ma di una crisi di fede e della chiusura della finestra della mente dell’uomo verso l’infinito o la trascendenza. Il desiderio di diventare sacerdote si nutre essenzialmente dell’intimità con il Signore, in un rapporto davvero personale, che si esprime soprattutto nel desiderio di stare con Lui. I sacerdoti non solo dovrebbero invitare i giovani a considerare la vocazione al sacerdozio, ma anche attrarli con la loro integrità sacerdotale e la loro gioia. Anche i genitori devono essere disposti a incoraggiare i loro figli se e quando desiderano discernere una vocazione al sacerdozio o alla vita consacrata. Allo stesso tempo, gli insegnanti, e anche i semplici cattolici, quando vedono un giovane particolarmente promettente, dovrebbero incoraggiarlo a pensare di dedicare la propria vita al servizio di Dio.

I giovani, sia nelle nostre parrocchie, nei ministeri universitari, nelle scuole o nei programmi di educazione religiosa, possono rispondere e risponderanno a Dio che non manca di chiamare, perché non è da meno in generosità. Essi saranno in grado di superare “le loro possibili ambiguità” con la fiducia che suscita la speranza cristiana, se tutti noi fedeli di Cristo continueremo a sostenere il ministero ordinato dei nostri sacerdoti e se tutti noi sosterremo i giovani introducendoli a un rapporto personale e reale con Cristo, un rapporto che si alimenta con una solida catechesi e vita sacramentale.

~Arcivescovo Thomas Wenski, Arcivescovo di Miami
19 gennaio 2024, Serra Rally Miami

Resources

كيف نما نادي ميامي سيرا أضعافا مضاعفة

كيف نما نادي ميامي سيرا أضعافا مضاعفة

إنهم يسمونها معجزة ميامي. شهد نادي سيرا في ميامي مؤخرا زيادة قياسية في العضوية بفضل الجهود المتضافرة والمتعمدة للغاية في حملة العضوية. انتقل النادي من 9 أعضاء إلى 130 في غضون أشهر ، وقال سيرانس الذي سهل الحملة إن الاتصال الشخصي هو المفتاح. فيما يلي خمسة عناصر رئيسية...

Come and See: We are All Called to Vocation

Come and See: We are All Called to Vocation

Cardinal Luis Antonio Tagle of Manila at the 80th Serra International Convention, Chiang Mai, Thailand, June 23, 2023 Our convention is a good time to reflect on the reality of vocation in the life...

The Communion of Vocations

The Communion of Vocations

Cardinal Marc Armand Ouellet at the 80th Serra International Convention, Chiang Mai, Thailand, June 23, 2023 My heartfelt thanks to Serra International for inviting me to celebrate its 70th founding...

Basilian Seminarians in Mexico

Basilian Seminarians in Mexico

An Unforgettable Trip Made Possible by International Cooperation among Serrans When a group of Basilian seminarians recently went on retreat in Mexico, several Serra Clubs came together and offered...

A Year of New Growth in 2023

A Year of New Growth in 2023

Given by Greg Schwietz at the Chiang Mai, Thailand, Serra Convention, June 22, 2023   Your Eminences, your Excellencies, Reverend Fathers, Sisters, Serrans and guests; Thank you for the...

An inviting Gift: Serra Invitation Coin

An inviting Gift: Serra Invitation Coin

For many priests, invitation was a key factor in entering the seminary —being personally asked to consider a priestly vocation. When Cardinal Thomas Christopher Collins addressed Serrans at their...

A Vision for the Year Ahead

A Vision for the Year Ahead

New Serra International President Kurt Metyko’s speech at the 2023 Convention... Your Eminences, your Excellencies, Reverend Fathers, Sisters, Brothers, fellow Serrans and guests: First, I would...

What is a Culture of Vocations?

What is a Culture of Vocations?

We use this term a lot in Serra. Creating a Culture of Vocations in parishes and dioceses is our primary strategy to achieve our Serra mission. But what does it mean? How do we know we have achieved...

Serrans Celebrate 75th Anniversary

Serrans Celebrate 75th Anniversary

By Fr. Ken Schuckman - Diocese of Wichita The Downtown Serra Club of Wichita will commemorate its 75th anniversary as a club of Serra International Thursday, March 9. In preparation for the event,...

Serra Meets: Meeting Recap

Serra Meets: Meeting Recap

At the most recent Serra Meets session, Mother Clare Matthiass, Franciscan Sisters of the Renewal (CFR), discussed her charming children’s book, The Unsolvable Problem, which introduces young...

Who is at the Center of Your Prayer?

Who is at the Center of Your Prayer?

Today's Readings The parable of the Pharisee and the tax collector going to the temple to pray was a way for Jesus to show that merely following the rules and going through the motions of...

Actions Speak Louder Than Words

Actions Speak Louder Than Words

Today's readings While many difficult decisions as well as physically and emotionally challenging acts were achieved by St. Joseph, the earthly foster-father of Jesus, he has not one speaking line...

Are You a Comfortable Catholic?

Are You a Comfortable Catholic?

Today's readings In today’s Gospel, the mother of two of Jesus’ disciples recognizes His greatness and authority. She asks Him to command her sons to sit at His right and left hand – presumably, in...

To Know Mercy

To Know Mercy

Today's Readings Throughout his ministry, Jesus urges us to strive for perfection, especially in our capacity to love and to forgive. The reason for this is simple: we fail. A lot. We make mistakes,...

The Spiritual Works of Mercy

The Spiritual Works of Mercy

Today's Readings In today’s Gospel, Jesus teaches how to pray. We call it the “Lord’s Prayer” and it covers just about everything one needs – for oneself. Still, there is prayer for others – for...